venerdì 5 maggio 2017

Premio nazionale "Antonio Cerruti-Ariodante Marianni"


Il Giornale di Arona di oggi apre la pagina 28 con un titolo tutto dedicato al premio borgoticinese e ai vincitori dell'edizione 2017. Ma si sofferma molto a lungo sulle sezioni dedicate a bambini e ragazzi, sorvolando sulla categoria adulti, che, avendo valenza nazionale, conta sempre tra i concorrenti scrittori e artisti provenienti da diverse parti del Belpaese.
Trascriviamo qui di seguito, dunque, la parte del verbale della Giuria a loro dedicata.
Ecco i nomi dei vincitori dei segnalati al PREMIO ARIODANTE MARIANNI
ADULTI:
1° premio a Tiziana Monari (Prato) per la poesia CALABUIG E ALTRI INCIDENTI
2° premio a Salvatore Leone (Catania) per la poesia SUONARE LA VITA
3° premio a Bruno Centomo (Santorso) per la poesia AL SOFFIARE DEL VENTO

Segnalazioni a ANDANTE e L'INTENSITA' DI UNA SECONDA PELLE di Assunta Spedicato (Corato), INGANNO IN DIESIS di Massimo Splendore (Borgo Ticino), UNO SQUILLO di Marinella Scaletti (Bolzano Novarese).

giovedì 23 marzo 2017

Cerimonie degli addii che cambiano il volto del Borgo

In pochi mesi ci hanno lasciato alcuni protagonisti della vita e della storia di Borgo Ticino, custodi delle sue memorie, protagonisti di eventi pubblici, attivi nella vita civile. Questo post li ricorda non con la tristezza del necrologio, ma con il vigore della memoria.

1. Maestra Elena Pluvio Barbero, che lascia, con un sorriso, il ricordo dei giorni trascorsi con lei alla scuola elementare a tanti allievi e a tante famiglie. 





2. Signora Candida Balzarini, testimone della strage nazifascista del 13 agosto 1944, fu attiva custode della memoria di questo terribile episodio della storia del paese, instancabile nel testimoniare e decisa nell'esortare alla pace e alla concordia. Si può ascoltare una sua intervista, raccolta tra il 2006 e il 2007 per cura dell'allora assessore alla cultura Eleonora Bellini, a questo link: Testimoni 13 agosto 1944 

3. Signor Vetilio Manzetti, sindaco per molti anni, noto imprenditore e patron della squadra del Borgo Ticino in tempi felici e successivamente anche del Novara calcio.


 4. Maresciallo Antonino Sanfilippo, stabilitosi in paese dopo il pensionamento si rivelò subito attivo in tanti modi utili alla comunità: il servizio di nonno - vigile, la cura e la rivitalizzazione della sezione dell'Associazione Combattenti e Reduci, la presenza e il coordinamento delle commemorazioni civili, dal 4 novembre al 25 aprile al 13 agosto, la partecipazione ai principali eventi culturali del Borgo.
                                                            

martedì 17 gennaio 2017

Bando 2017 del premio letterario nazionale "Antonio Cerruti - Ariodante Marianni"

E' uscito il bando del premio letterario nazionale "Antonio Cerruti - Ariodante Marianni". Si può consultare in forma completa sul sito del Comune di Borgo Ticino: Bando 2017 del premio letterario nazionale "Antonio Cerruti - Ariodante Marianni"
 La scadenza per l'invio delle opere è il 4 marzo 2017.


mercoledì 11 gennaio 2017

Giorno della memoria 2017

Martedì 24 gennaio 2017
alle ore 21.00 presso
ANTICA CASA BALSARI
PIAZZA MARTIRI N° 16. Borgo Ticino

MEMORIA POLACCA

IL CONSOLATO DELLA REPUBBLICA DI POLONIA A MILANO
L’A.N.P.I. DI SESTO CALENDE
E L’ANTICA CASA BALSARI
SONO ONORATI DI OSPITARE L’INTERVENTO DELL’ESPERTA
ANNA SZWARC-ZAJAC
che illustrerà lo schema di intervento
eliminazionista del Terzo Reich
nei territori dell'’Est Europeo
ANNA SZWARC-ZAJAC nata a Lodz (Polonia), è dottoranda di Filosofia e Lettere presso all'università Adam Mickiewicz di Poznań. Ha studiato all’Università di Genova, dove ha ottenuto il titolo dottoressa magistrale in Lingue e letterature straniere. Come dottoranda ha partecipato il programma Erasmus a Milano. In qualità di giornalista pubblicista collabora con diverse testate in Polonia e in Italia tra le quali „Literaturoznastwo”, „Zagłada Żydów. Studia i Materiały”, „Dociekania”, „Miasteczko Poznañ” „Qua”, „Storia. Memoria”. Ha tradotto e curato la mostra „La Grande Retata. Settembre 1942” e il film „Io grido dal profondo”.